Indice del forum
  
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi 
 RegistratiRegistrati   Log inLog in 
La data di oggi è Lun Giu 21, 2021 3:38 pm
Tutti i fusi orari sono UTC + 0
Leggi messaggi non letti
Leggi messaggi senza risposta
 Indice Forum » Italian Room » Diamo voce alla pace
Esserci è fondamentale e non soltanto nel momento dell’evento
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
Autore Messaggio
Fausto Pellegrini



Registrato: 17/02/06 11:07
Messaggi: 1

 Esserci è fondamentale e non soltanto nel momento dell’evento

Fausto Pellegrini, Rainews24.

Buonasera a tutti. Non rinuncio ma sarò brevissimo. 3 domande. Come promuovere una vera comunica-zione e informazione di pace? Secondo me è molto semplice. È necessario esserci e esserci non soltanto nel momento dell’evento, tipo della marcia, ma esserci nel momento della costruzione e nel racconto del percorso e di come viene costruito e creato. Non è un caso che noi ci siamo nell’evento ma non siamo noi l’evento. È un percorso che abbiamo conosciuto nel tempo e che abbiamo raccontato nel tempo. Protagonisti nel raccontare questa cosa. Perché poi spesso si gioca con le parole ma spesso società civile e informazione non si devono parlare a meno che l’informazione non sia una società incivile, l’informazione, i giornalisti fanno parte della società civile. Allora la cosa fondamentale è quella di capirsi, parlarsi e raccontare perché è dovere di chi fa informazione raccontare quello che nella società succede e non solo quello che viene discusso e ragionato in qualche modo nei palazzi del potere. E raccontare anche i pezzi di mondo che di solito non vengono raccontati, e qui un inciso, raccontare è fondamentale ed è dovere soprattutto del servizio pubblico potere raccontare alcune cose. Poco tempo fa è stato pubblicato un rapporto sul quale ci sono le dieci crisi più importanti nel mondo. E il servizio pubblico ha dato in un anno solo 15 minuti di tempo a tutte queste crisi che sono solo le dieci più importanti.
Seconda cosa esserci è fondamentale perché l’informazione è necessaria e perché si possa fare pace con l’informazione, si può semplicemente usare un linguaggio di pace, non lasciando le notizie orfane, usando le parole adeguate e non stereotipi. Quando si raccontano determinate situazioni ed eventi, non necessariamente di guerra, ma comunque quando si racconta, quando nel flusso generale delle cose che si raccontano ci deve essere una coerenza tale per cui quelle cose che si raccontano non vengono contraddette in altri ambiti ben più importanti. Perché creare delle semplici riserve di buonismo all’interno dell’informazione? E’ devastante allo stesso modo che non parlarne per niente.
Altra cosa. Che cosa può fare il servizio pubblico e che cosa deve fare? Secondo me il servizio pubblico deve fare una cosa essenziale deve adempiere alla sua missione. Il servizio pubblico deve farlo in quanto tale non potrebbe farlo nessuno. Il servizio pubblico in primis non può ignorare i principi fondamentali che ancora esistono nella nostra costituzione. Se nella nostra Costituzione nei sui primi 12 articoli, al di là della bandiera italiana, verde bianca e rossa, vengono dette alcune cose importanti per quanto riguarda la pace, il servizio pubblico, fino a prova contraria e fino a quando la costituzione esiste e resiste, non può ignorare un dettato del genere.
MessaggioInviato: Mar Feb 21, 2006 8:45 am
 Profilo Invia messaggio privato Rispondi citando Top 
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
 Indice Forum » Italian Room » Diamo voce alla pace
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it
[ Time: 0.0782s ][ Queries: 10 (0.0148s) ][ Debug on ]