Indice del forum
  
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi 
 RegistratiRegistrati   Log inLog in 
La data di oggi è Mar Nov 13, 2018 7:48 pm
Tutti i fusi orari sono UTC + 0
Leggi messaggi non letti
Leggi messaggi senza risposta
 Indice Forum » Italian Room » Diamo voce alla pace
Sta per nascere quindi un polo unico delle comunicazioni terrestri e satellitari
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
Autore Messaggio
Maurizio Blasi



Registrato: 20/02/06 08:24
Messaggi: 1

 Sta per nascere quindi un polo unico delle comunicazioni terrestri e satellitari


Maurizio Blasi, esecutivo UsigRai.


Salvo colpi di scena sempre possibili nei matrimoni, si sposeranno, tra alcune settimane, due società. Una è Raiway, partecipazione Rai al cento per cento, l’altra si chiama Telespazio, partecipazione Finmeccanica, ex gruppo Iri, al cento per cento. La materia ha appassionato solamente analisti finanziari, giornalisti del Sole24Ore e qualche altro perdigiorno. Credo che il movimento per la pace, come anche i giornalisti, dovrebbero stare attenti a questo matrimonio. Anzitutto perché di questo matrimonio è auspice il Presidente del Consiglio poi perché la Finmeccanica, per quanto ne so e ne sapete anche voi, è un’azienda che ha la produzione militare nel suo core business, anzi non solo la produzione militare in generale, ma alcuni settori particolari di offerta di servizi militari, i sistemi di puntamento armi e l’utilizzo del Global Position System per qualsiasi uso militare, dal bersaglio da offrire ad un missile fino alle operazioni di intelligence più simili ad un film di James Bond.
I due sposi, cioè le due società, portano entrambe una dote ricca. La società Raiway porta in dote tutto l’hardware, tutto il knowhow e tutto il personale. Lo dico per semplificare che si occupa di collegare il pianeta con i satelliti geostazionali. Da Telespazio passa tutto ciò che collega la terra con i satelliti, e non solo per uso civile ma anche per qualsiasi altro uso, dal Gprs delle macchine all’uso militare. I nostri colleghi di Raiway portano l’altra metà del servizio che finora era gestita da due società distinte, e cioè la possibilità di gestire attraverso una rete di 36 trasmettitori e un centinaio di ripetitori, tutte le frequenze di terra, quelle che usiamo per vedere il Tg e quant’altro. Sta per nascere quindi un polo unico delle comunicazioni terrestri e satellitari, ad uso, se c’è modo, civile, ma soprattutto militare. Ecco perché la materia è appassionante. Ma diventa ancor più appassionante se nei resoconti di agenzia della visita di Berlusconi a Putin di alcune settimane fa, i miei occhi si sono incrociati su una riga che diceva che si apriva la possibilità di collaborazione tra il governo italiano e quello russo nel campo delle comunicazioni. Sarò sospettoso, e andrò all’inferno, ma secondo me, il campo di collaborazione tra il governo italiano e quello russo è esattamente questo, la possibilità di gestire da un polo unico e monopolista tutte le telecomunicazioni da cui passano le telefonate degli auguri di natale, i segnali oggi analogici domani digitali che guidano i missili, le armi e i sistemi di puntamento di armi. Naturalmente senza che di questo si parli. Suggerisco, quindi, un’interrogazione parlamentare per chi la può fare e se ce ne è tempo e soprattutto forza per i giornalisti e i movimenti di pace, la costruzione di un rapido gruppo di teste di cuoio che in 40 giorni costruisca un agile libro bianco sul tema delle comunicazioni militari da presentare a Gubbio.
MessaggioInviato: Mar Feb 21, 2006 10:03 am
 Profilo Invia messaggio privato Rispondi citando Top 
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
 Indice Forum » Italian Room » Diamo voce alla pace
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it
[ Time: 0.0550s ][ Queries: 9 (0.0239s) ][ Debug on ]