Indice del forum
  
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi 
 RegistratiRegistrati   Log inLog in 
La data di oggi è Dom Lug 22, 2018 10:09 am
Tutti i fusi orari sono UTC + 0
Leggi messaggi non letti
Leggi messaggi senza risposta
 Indice Forum » Italian Room » Diamo voce alla pace
E' importante avere agenzie che appoggino concretamente il lavoro dei giornalisti
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
Autore Messaggio
Dahr Jamail



Registrato: 17/02/06 11:17
Messaggi: 1

 E' importante avere agenzie che appoggino concretamente il lavoro dei giornalisti

Paola Gasparoli e Dahr Jamail

Per risparmiare tempo lo introduco io. Dahr Jamail è un giornalista indipendente americano che ha coperto l’Iraq per quasi un anno ed è stato tra le pochissime voci indipendenti durante l’assedio di Falluja.
Prenderà l’Iraq come esempio per illustrare la situazione americana dei media. Il mainstreem americano dei media sta comprendo la guerra secondo uno stile orwelliano. Fino a pochi mesi fa il 65% degli americani era convinto che Saddam Hussein avesse qualcosa a che fare con l’11 settembre. E soltanto adesso l’opinione pubblica si sta spostando dal supportare la guerra al rifiutarla. E questo non perché i giornalisti americani stanno facendo il proprio lavoro ma soprattutto per il ritorno dei soldati, le condizioni mentali con le quali tornano dopo che anche i servizi sociali sono stati tagliati.
Un altro punto è la difficoltà di essere giornalista, indipendente o meno, all’interno dell’Iraq e nel momento in cui si vogliono illustrare delle cose che i militari non vogliono far vedere e presentare all’opinione pubblica. Nei documenti del Pentagono si parla di informazioni che non possono essere date, sensibili, e tra queste ci sono il numero dei morti civili e le condizioni delle carceri. E uno dei loro metodi per rapportarsi all’informazione, che loro giudicano ostili, è quello di farle sparire e distruggere. E uno degli esempi più forti è proprio quello di Giuliana Sgrena. È questa un'altra ragione delle difficoltà di far uscire le notizie visto che, guardando al comportamento americano, si mette la vita a rischio. Ma ovviamente la necessità per l’Italia come per gli Stati Uniti di ricevere informazioni su quello che sta veramente succedendo non è mai stato così importante. Quindi consideratelo una specie di appello per coloro che stanno lavorando in Iraq rispetto non solo alla vicenda della Sgrena, ma un appello per tutti quegli altri che continuano ad essere presenti nel paese. I giornalisti hanno anche loro bisogno di aiuto per far uscire e per poi far circolare le notizie dal paese, per capire cosa sta succedendo. Anche la situazione legate alle corporation dei media in America è molto forte, ma mi sembra anche qui. Mai come adesso è importante avere agenzie che appoggino concretamente il lavoro dei giornalisti.
MessaggioInviato: Mar Feb 21, 2006 9:49 am
 Profilo Invia messaggio privato Rispondi citando Top 
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
 Indice Forum » Italian Room » Diamo voce alla pace
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it
[ Time: 0.0302s ][ Queries: 9 (0.0049s) ][ Debug on ]