Indice del forum
  
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi 
 RegistratiRegistrati   Log inLog in 
La data di oggi è Mar Set 25, 2018 2:45 am
Tutti i fusi orari sono UTC + 0
Leggi messaggi non letti
Leggi messaggi senza risposta
 Indice Forum » Italian Room » Contro la miseria: che fare? Il ruolo dell’ONU, dei governi, della società civile mondiale.
L’occupazione è fondamentale e i documenti strategici sulla povertà non parlano di lavoro dignitoso
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
Autore Messaggio
Isabelle Horferlin



Registrato: 21/02/06 17:04
Messaggi: 1

 L’occupazione è fondamentale e i documenti strategici sulla povertà non parlano di lavoro dignitoso
English - Français

- English

- Français

Isabelle Hoferlin (Belgio), Direttrice di CMT/WCL – Human Rights and International Labour Standards

Grazie Giuseppe, la questione dell’unità sindacale mondiale la riservo per un altro dibattito, magari un’altra ONU dei popoli; vorrei insistere su alcuni punti che mi sembrano essenziali. Ho apprezzato enormemente che in questo dibattito si sia ricollocato il tema della lotta alla povertà, con quello della lotta contro le disuguaglianze sociali; solo così si può comprendere questo problema estremamente grave della cattiva distribuzione della ricchezza: la ricchezza c’è, ma è mal distribuita e quindi questo è il problema che va riproposto. Altro aspetto essenziale di cui si è parlato ieri mattina è l’importanza dell’architettura delle Nazioni Unite. Siamo venuti per parlare di come salvare l’ONU: abbiamo il Consiglio di Sicurezza ma sappiamo bene che per gli aspetti economici e sociali c’è una debolezza. Per noi è importante passare dall'ECOSOC attuale ad un Consiglio di Sicurezza Economico, Sociale ed Ambientale. Certo: sì all’annullamento del debito, sì alla pace, sì allo sviluppo; ma questo può servire soltanto se si generano posti di lavoro decenti. Abbiamo visto un bel video –ben concepito-, ma abbiamo visto l’Africa dei voti di sofferenza, ma ci si è dimenticati di migliaia di donne e uomini, bambini e anziani, che lottano perché lavorano alla giornata. Dall’inizio di questa sessione ci sono state decine di persone che sono morte di fame, ma anche decine di migliaia di persone che in tutti continenti lavorano dall’alba alla sera; probabilmente dopo il tramonto avranno lavorato per una briciola di pane. Quello che vorrei dire ai grandi leader di questo mondo e della società civile è che non dobbiamo dimenticare nella nostra agenda di rivendicazioni, il lavoro dignitoso; nell’ambito di questa riforma dell’ONU e della nostra lotta di tutti i giorni, per aiutare le donne dell’economia informale, o vittime della guerra, forse stuprate, che nonostante tutto, tutte e mattine si alzano per lavorare e dare da mangiare ai loro figli. L’occupazione è fondamentale, voi lo sapete, abbiamo fatto molti studi, i documenti strategici sulla povertà non parlano di molte cose, non parlano di lavoro dignitoso. I documenti di Cotonou nemmeno ne parlano. Abbiamo appena concluso uno studio sugli accordi del Millennio: certo, sono importanti, li appoggiamo ma l’occupazione dignitosa non è ancora sufficientemente presa in considerazione. E’ un appello urgente, dobbiamo unire le nostre forze, società civile e organizzazioni sindacali e politiche, per riproporre questo tema nell’agenda mondiale, è cruciale ed imperativo
MessaggioInviato: Mer Feb 22, 2006 10:16 am
 Profilo Invia messaggio privato Rispondi citando Top 
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi Pagina 1 di 1 [1 Post] PrecedenteSuccessivo
 Indice Forum » Italian Room » Contro la miseria: che fare? Il ruolo dell’ONU, dei governi, della società civile mondiale.
Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it
[ Time: 0.0653s ][ Queries: 9 (0.0208s) ][ Debug on ]